Terrazzi e giardini privati, in arrivo il bonus verde.

Il verde privato dal prossimo anno usufruirà di incentivi statali. Il nuovo ecobonus 2018, appena passato in Consiglio dei Ministri, per la prima volta incentiverà chi decide di effettuare degli interventi nel proprio giardino.
Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, finalmente il Consiglio dei Ministri ha approvato il Bonus Verde.

Una vera e propria novità, un sostegno alla diffusione del verde, che non solo renderà più belle le nostre città ma che, se sfruttato al meglio, aiuterà anche a combattere lo smog.

Un incentivo importante visto che oggi in Italia ogni abitante ha appena a disposizione 31,1 metri quadrati di verde urbano.

 

Bonus verde, come funziona

Secondo quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018, il cosiddetto Bonus verde privato sarà a disposizione di chi si occuperà di curare e ristrutturare terrazzi e giardini. In particolare, la detrazione riguarderà la "sistemazione a verde" di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere, terrazzi, giardini, anche condominiali, anche mediante impianti di irrigazione. Ma non solo. Dell'incentivo faranno parte anche coperture a verde e giardini pensili e i lavori di recupero di giardini storici.

 

Bonus verde, a quanto ammonta

Il Bonus verde privato permetterà di ottenere detrazioni al 36% e riguarda spese fino a 5mila euro.

Il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, in un tweet ha detto:"Al via : detrazioni del 36% per la cura giardini e terrazzi. Misura contro l'inquinamento e opportunità per nostro florovivaismo"

Ecco il twit: https://goo.gl/CCA1VY

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.